Pensato tenendo conto che la maggior parte degli utenti neofiti di Revit arrivano da AutoCAD o da altri software, le spiegazioni presentano innanzitutto l’interfaccia grafica e gli strumenti di gestione del disegno più importanti, per poi tuffarsi a capofitto nel concetto di BIM (Building Information Model), il cuore pulsante di Revit, che consente di avere una gestione centralizzata del progetto, dei suoi dati grafici (i modelli 3d, le tavole tecniche) e di quelli analitici (documentazione, computi).

Una volta compreso il modo in cui Revit Architecture gestisce la lavorazione del progetto, imparato a lavorare con le viste e con i piani e, soprattutto, una volta capito che si tratta di un metodo di lavoro completamente differente da quello usato da AutoCAD, ci si addentrerà nell’impostazione del progetto, dei livelli e delle viste.

Viene spiegato come creare tutti gli oggetti architettonici classici (muri, porte, finestre, scale, tetti, solai, scale, ringhiere) e come creare elementi più complessi quali pareti modulari e facciate continue, superfici topografiche e di planimetria. Vedremo come impostare l’aspetto grafico di ognuno di essi variandone anche il grado di dettaglio a seconda della scala utilizzata.

Creato il modello 3D dell’edificio, viene spiegato come estrapolarne la documentazione: piante quotate, prospetti, sezioni, viste 3d e spaccati, tabelle di computo, particolari costruttivi, creando infine le tavole tecniche complete di squadrature e cartigli.
Successivamente, vengono affrontati argomenti molto interessanti: il progetto di ristrutturazioni tramite la gestione delle fasi di progetto, con le quali si creano le tavole comparative dello stato di fatto e dello stato di progetto (gialli e rossi) e la modellazione 3d dei terreni partendo da un rilievo topografico. Infine, il libro si chiude con la spiegazione sul rendering tridimensionale del progetto.

Potete acquistare il libro a questo Link

 

Il mostro libro sulle Famiglia

Il nostro libro sulle Famiglie

Come per ogni software per l’architettura però, l’adattamento al lavoro del professionista è tanto maggiore quanto lo è la capacità di personalizzare gli oggetti architettonici di quest’ultimo: dopo aver preso in considerazione gli elementi di progettazione basilari, il libro tratta in modo compiuto della personalizzazione delle Famiglie, cioè la pratica che consente di usare elementi personalizzati (Muri, Porte, Finestre, Travi, elementi di disegno 2d come Cartigli, Simboli, Annotazioni, ecc.) nei propri progetti, dando all’utente la possibilità di creare tavole tecniche complete fin nel minimo dettaglio e, soprattutto, di sfruttare Revit al 100%.

Nel libro vengono prese in esame le Famiglie di sistema, le Famiglie caricabili parametriche e le Famiglie locali; gli argomenti vengono affrontati con una comprensione graduale, una curva di apprendimento morbida ed efficace.

Progettato sulla base di reali necessità pratiche, questo libro insegna all’utente tutte le tecniche più utilizzate per la personalizzazione degli oggetti architettonici: partendo dalle basi della modellazione tridimensionale si arriverà a capire come personalizzare sia gli oggetti bidimensionali di documentazione (simboli, cartigli, squadrature), sia gli oggetti 3d architettonci, come porte, finestre, arredi, ecc.
Il libro è stato organizzato tenendo conto che la maggior parte degli utenti Revit utilizzano molte librerie già esistenti e che gli stessi hanno poca dimestichezza con la personalizzazione delle Famiglie: le spiegazioni in esso contenute accompagneranno l’utente in ogni fase di apprendimento, dalla comprensione delle tipologie di oggetti (Famiglie di sistema, Famiglie caricabili parametriche e Famiglie locali) fino ad arrivare alla loro creazione ex-novo e al’uso nei progetti o alla personalizzazione di quelle già esistenti e scaricabili dal web.

Potete acquistare il libro a questo Link

Revit Architecture 2017 per l'architettura A L’avvento del BIM (Building Information Modeling) ha portato Autodesk Revit a essere il software di riferimento per la progettazione architettonica, permettendo di creare elaborati dettagliati in tempi molto brevi rispetto al classico metodo CAD.
Potente per progettare e semplice da usare, Revit fornisce al progettista tutti gli strumenti necessari a gestire tutte le fasi della progettazione, dal rilievo iniziale alla realizzazione dell’intevento, dalla documentazione tecnica all’intero ciclo di vita dell’edificio.
Il libro, aggiornato alla versione 2017, tratta in modo completo l’uso di Revit Architecture per la progettazione architettonica BIM, partendo dalle conoscenze basilari e affrontando l’intero flusso di lavoro per la modellazione dell’edificio e la sua documentazione, fino ad arrivare agli argomenti più avanzati quali la modellazione concettuale, la generazione di abachi, personalizzazione avanzata di famiglie parametriche caricabili, la gestione di fasi, varianti e revisioni, rendering, analisi con A360 e un modulo introduttivo a Dynamo.
I contenuti sono stati realizzati pensando a tutti coloro che si avvicinano per la prima volta a questo software e che vogliono imparare a utilizzarlo in modo concreto all’interno di un processo di progettazione BIM per produrre tavole tecniche complete di piante quotate, prospetti, sezioni, viste 3D, dettagli architettonici e costruttivi, viste comparative (stato di fatto/stato di progetto), computi e rendering.

I capitoli del libro contengono spiegazioni teoriche ed esercitazioni pratiche.

Potete acquistare il libro a questo Link

 

.