Fasi – Non costruito non demolito

Oggi parliamo di un argomento che emerge spesso durante i nostri corsi, nelle discussioni sui forum e tra le richieste che arrivano via mail. La domanda ci viene posta più o meno sempre in questi termini:

“Come faccio nel caso avessi la necessità di usare il colore blu e verde per le opere concessionate e non realizzate o non demolite insieme a quelle che precedentemente ho chiesto nella prima fase progettuale?” (CIT: Leonardo).

Innanzi tutto sgombriamo il campo da un malinteso, il fatto che non esista una specifica funzione che permetta di farlo non è dovuto, come alcuni sostengono, a un limite o mancanza del software, ma semplicemente al fatto che le fasi hanno un altro scopo e i “Gialli/Rossi” e affini ne sono una applicazione del tutto italiana.

Detto questo, vediamo come è possibile superare il problema. La sede non ci permette di dilungarci troppo, faremo quindi riferimento ad esempio molto semplice (Figura 1) che rappresenta lo stato di fatto.

 

Figura 1 -  Stato di fatto.

Figura 1 – Stato di fatto.

 

Una volta realizzato e consegnato agli enti lo stato di progetto (Figura 2), in corso d’opera si decide di non abbattere il Muro 1 e non costruire il muro 2 ( sempre Figura 2).

Figura 2 - Stato di progetto con indicazioni dei muri non demoliti/costruiti

Figura 2 – Stato di progetto con indicazioni dei muri non demoliti/costruiti.

Queste variazioni vanno comunicate agli enti ma come sappiamo alcuni comuni non si accontentano dei classici Gialli e Rossi ma richiedono di indicare in Verde i falsi demoliti e in Azzurro/Blu i falsi costruiti. Sfortunatamente Revit Architecture permette l’impostazione di sole due tinte (relativamente a Demolizioni e Nuove costruzioni) per l’intero progetto. Permette tuttavia la creazione di filtri per la sostituzione grafica da applicare alle viste.

Questi filtri hanno la caratteristica di utilizzare, come criterio discriminante per la sostituzione grafica, il valore di un parametro della categoria a cui appartiene l’elemento di cui di desidera modificare l’aspetto. Nel nostro caso la categorie è quella dei muri e, tra i parametri presenti di default, quello che più si presta è il parametro istanza Commenti; a cui si potrebbero assegnare i valori NO costruito/NO demolito da “dare in pasto” al filtro. Tuttavia personalmente  preferisco non utilizzare questo parametro, se lo si impiegasse infatti, si perderebbe la possibilità di sfruttarlo per la specifica funzione per cui è stato creato. Visto che nessun altro parametro tra quelli di sistema risulta idoneo, è necessario creare un apposito parametro di progetto, l’operazione è fattibile dalla scheda Gestisci gruppo Impostazioni (Figura 3).

Figura 3 - Creazione di un Parametro di progetto.

Figura 3 – Creazione di un Parametro di progetto.

È importante sottolineare come il parametro debba essere creato come Istanza, infatti non tutti i muri di una specifica tipologia risultano essere falsi demoliti/costruiti.

Una volta creato il parametro esso risulta presente tra quelli disponibili nelle Proprietà istanza di un muro (Figura 5).

Figura 4 - Il nuovo parametro è presente nelle Proprietà istanza dei muri.

Figura 4 – Il nuovo parametro è presente nelle Proprietà istanza dei muri.

A questo punto è necessario assegnare i valori /ES: NO_DEM, NO_ COST) al nuovo parametro per ciascuna istanza di muro che non verrà costruita /demolita. Questo permetterà l’impostazione corretta dei filtri per la sostituzione grafica creabili dalla scheda omonima nella finestra Sostituzione visibilità/grafica (Figura 6).

NOTA: È possibile operare selezioni multiple con i normali sistemi offerti da Revit Architecture.

Figura 6 - Scheda filtri della finestra Sostituzione visibilità grafica.

Figura 6 – Scheda filtri della finestra Sostituzione visibilità grafica.

Per creare un nuovo filtro è necessario fare clic su Modifica/Nuovo per raggiungere la finestra di dialogo Filtri in cui è possibile creare il filtro che ci necessita  Figura 7.

Figura 7 - Creazione del filtro NO_dem

Figura 7 – Creazione del filtro NO_dem

Una volta creato il filtro (in Figura quello per i falsi demoliti) è necessario applicarlo alla vista….già ma quale?. La risposta è molto semplice, si tratta di una copia della vista Comparativa precedentemente creata per la documentazione consegnata in comune.

Per applicare un filtro dalla finestra di dialogo Sostituzione visibilità/grafica scheda Filtri è necessario fare clic su Aggiungi e selezionare il filtro desiderato dalla finestra Aggiungi filtri che verrà aperta. (Figura 8).

Figura 8 - Assegnazione di un filtro alla vista.

Figura 8 – Assegnazione di un filtro alla vista.

Aggiunto il filtro non resta che inserire le impostazioni grafiche che si desidera assegnare tra le opzioni del filtro assegnato alla vista (Figura 9).

Figura 9 - Impostazioni grafiche di un filtro.

Figura 9 – Impostazioni grafiche del filtro per i falsi demoliti.

 

Definito il primo filtro è necessario ripetere l’operazione per i falsi costruiti creandone uno nuovo, applicandolo alla vista, e impostando le opzioni grafiche.

Una volta applicati entrambi i filtri la vista risulterà come in Figura 10 perfettamente ottemperante la richiesta dell’amministrazione comunale.

Figura 10 - La vista con l'indicazione cromatica dei falsi costruiti/demoliti.

Figura 10 – La vista con l’indicazione cromatica dei falsi costruiti/demoliti.

Un ultimo consiglio, i filtri applicati ad una vista risultano essere condizioni istanza applicate alla stessa, sarebbe bene quindi, salvare queste impostazioni in un apposito modello di vista da richiamare secondo necessità. In quest’ottica anche il parametro di progetto creato è bene entri a far parte di un vostro template dedicato alle ristrutturazioni.

Se qualcuno volesse approfondire il problema è stato affrontato anche dai nostri amici di Revitforum qui e in altre discussioni, in cui riportano una metodologia simile e anche una seconda soluzione che però comporta una buona capacità d’uso dei parametri condivisi.

Alla prossima, continuate a seguirci.

 

 

2 Comments

giacomo

about 3 anni ago Rispondi

ciao Simone, ho in caso dove in un muro ho demolito una finestra e costruito una finestra più grande. Nel prospetto comparativo visualizzo solo una parte della finestra costruita in rosso , solo dove si sovrappone a quella demolita in giallo. La rimanete porzione di finestra e telaio, "annegata" nel muro autodemolitosi all'inserimento della nuova finestra , non riesco a visualizzarla.... dove sto' sbagliando??? ciao e grazie

Simone Pozzoli

about 3 anni ago Rispondi

Ciao Giacomo, Innanzi tutto scusami per il ritardo nella risposta, ma per non so quale motivo il sistema non mi ha avvisato del tuo commento e, complici le feste il risultato è che lo vedo solo ora. Detto questo non stai sbagliando nulla e nemmeno lo sta facendo Revit. Il fatto è che la porzione di muro demolito si trova “davanti” al telaio della finestra che probabilmente hai posizionato sul filo interno. Ricorda che applicare il filtro comparativa significa esclusivamente visualizzare in maniera diversa un elemento rispetto alle sue normali impostazioni, ma non ne altera il comportamento all’interno del progetto. Quindi se un elemento demolito si trova davanti a un’altro oggetto semplicemente lo nasconde. Quello che puoi fare per risolvere “parzialmente” il problema è applicare una trasparenza ai materiali per il costruito/demolito, ma la soluzione non è a mio avviso ottimale. In alternativa ( e per raggiungere il risultato pieno) potresti separare le diverse porzioni di muro e poi tramite l’applicazione di filtri spegnerle e accenderle in diverse viste per ottenere il tipo di visulaizzazione che ti serve. In ultimo c'è anche la possibilità di mettere mano alla famiglia e agganciare un elemento di dettaglio al profilo esterno del muro in modo da porre in evidenza il foro. Buone feste Simone.

Leave a Comment


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.