Rendering – Effetto CutOut con Revit

Ultimamente questo argomento è stato oggetto di discussione su diversi Forum dedicati a Revit Architecture, abbiamo quindi deciso di parlarne anche qui, sul nostro blog.

Si tratta dell’effetto Cutout  in italiano Ritaglio.

È un particolare effetto applicabile ai materiali che consente di ritagliare l’elemento a cui si assegna lo stesso utilizzando una texture e la relativa mappa bianco e nero.

Lo scopo è quello di simulare la presenza di un elemento senza modellarlo fisicamente ottenendo un alleggerimento del modello e una diminuzione dei tempi di rendering. Ad esempio potrebbe essere utile per inserire in un rendering di un edificio una recinzione che delimiti il confine, piuttosto che per l’aggiunta di alberi etc.

È fondamentale sottolineare come trattandosi di qualcosa legato ai rendering una notevole importanza sia ricoperta dalla posizione della cinepresa, infatti, non essendo gli elementi risultato di una precisa modellazione tridimensionale ma di immagini applicate ad un piano, perché l’effetto sia convincente è necessaria una inquadratura perpendicolare allo stesso.

Detto questo tuffiamoci immediatamente nell’aspetto pratico della questione.

Precisamente utilizzeremo l’effetto ritaglio per simulare la creazione di un albero. Trattandosi di un effetto relativo ai materiali, la prima operazione da compiersi e crearne uno nuovo (Figura 1).

Creazione del nuovo materiale

Figura 1

 

Il passo successivo consiste nel definire la texture da applicare al materiale .

Ciò è possibile attivando la scheda Aspetto e assegnando una immagine nell’omonimo campo nella sezione Generico (Figura 2).

assegnazione dell’immagine di texture per l’effetto di ritaglio.

Figura 2

 

Ora, facendo clic sulla figura appena inserita si ottiene l’apertura della finestra di dialogo Editor di trama (Figura 3), in cui è possibile compiere alcune operazioni sull’immagine, tra cui modificarne le dimensioni (larghezza e altezza).

La finestra di dialogo Editor di trama

Questo passaggio è necessario perché un immagine costituita da pixel, cioè elementi a dimensionali, si possa relazionare, (proporzionare correttamente) all’interno del progetto, l’ operazione è definita “mappatura” della texture.

Nella sezione Scala quindi è possibile assegnare le dimensioni che la figura, cioè l’albero, avrà nel progetto (Figura 4).

Scalatura dell'immagine

Figura 4

Nella finestra Editor di trama è anche possibile stabilire come l’immagine dovrà ripetersi in funzione della superficie su cui viene applicato il materiale.

Nel caso che stiamo portando ad esempio l’immagine non dovrà ripetersi. Notate come l’anteprima cambia mostrando un singolo albero (Figura 5).

Impostazione delle opzioni di ripetizione della texture

Figura 5

A questo punto è necessario attivare l’effetto Ritagli. È sufficiente spuntare la relativa casella di controllo tra le proprietà del materiale (Figura 6).

Attivazione dell’effetto Ritagli

Figura 6

Il passo successivo consiste nel assegnare nel campo immagine dell’effetto Ritagli la medesima figura utilizzata come texture ma in versione bianco e nero.

Ciò che è importante considerare è che in corrispondenza delle parti bianche verranno visualizzate le corrispettive sezioni della texture, mentre in corrispondenza delle parti nere l’immagine verrà “ritagliata” ovvero si otterrà trasparenza.

Nota:

L’immagine in bianco e nero è facilmente ottenibile con qualsiasi programma di foto ritocco partendo dalla sua controparte a colori.

Impostata l’immagine per il ritaglio è necessario assegnarle le stesse impostazioni di Scala e Ripetizione in modo che combaci perfettamente con la texture a colori (Figura 7).

Impostazione della finestra Editor Trama per l’effetto Ritaglio

Figura 7

La preparazione del materiale è ultimata ora non rimane che salvarlo e assegnarlo ad una superficie con le giuste dimensioni. La scelta più semplice in questo caso è l’utilizzo di un elemento muro, creandone una nuova tipologia a cui assegnare il materiale (Figura 8 a e b).

Creazione di una nuova tipologia di muro

Figura 8 A

 

Assegnazione del Materiale con l’effetto ritaglio al muro.

Figura 8 B

Infine è possibile tracciare il muro nell’area di disegno avendo cura di assegnare le esatte dimensioni impostate per l’immagini utilizzate per la definizione del materiale. Nel caso in esempio 3 metri per 3.

Come sottolineato in precedenza per ottenere un effetto corretto ricordate di tracciare il muro in modo che risulti perpendicolare alla telecamera con cui intendete inquadrare l’elemento.

Una volta disegnato il muro potete controllare la resa corretta dell’effetto semplicemente attivando lo stile di visualizzazione della vista Realistico (Figura 9).

L’effetto con stile di visualizzazione della vista Realistico

Figura 9

Questo è invece l’effetto successivo al calcolo dell’immagine di rendering. Notate come anche le ombre siano correttamente proiettate in funzione del ritaglio dell’immagine (Figura 10).

L’effetto Ritaglio come risultato del calcolo del Rendering

Figura 10

Come avete  avuto modo di vedere niente di complicato ma una funzione che può risultare utilissima in molte situazioni.

Alla prossima….

No Comments

Leave a Comment


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.