Tips – Altezza minima di un sottotetto

Metodi quick per individuare una quota specifica.

Se vi è mai capitato di affrontare un progetto di recupero ai fini abitativi di un sottotetto, sicuramente avrete avuto l’esigenza di conoscere con esattezza la proiezione in pianta di una specifica quota riferita all’intradosso della copertura. Questa circostanza indipendentemente che derivi da un obbligo normativo o da una verifica progettuale, è di primaria importanza.

Chiaramente nel caso ci trovassimo di fronte ad un tetto dalla geometria molto semplice a falda singola oppure doppia, è sufficiente tracciare una sezione ed individuare le linee di interesse attraverso l’uso di piani di riferimento Figura 1. Con una copertura a padiglione o comunque dalla geometria più complessa le cose cambiano decisamente… beh facciamolo fare a Revit allora!

Figura 1

Figura 1

Approcciando questo problema forse la prima soluzione che ci può venire in mente è quella di impostare il piano di taglio della vista di pianta alla quota desiderata, ipotizziamo 150cm come imposto dalla legislazione in Lombardia. Così facendo il risultato grafico è sicuramente corretto, purtroppo però i bordi della copertura in corrispondenza del taglio non risultano selezionabili, quindi non possiamo pensare di individuarli attraverso lo strumento Seleziona linee.

A questo punto dobbiamo pensare a quali altre possibilità abbiamo per realizzare una sezione orizzontale della copertura..

Livello di taglio

Come sappiamo tra le proprietà d’istanza di un tetto, c’è quella per definire un eventuale livello di taglio, ossia la possibilità di interrompere lo sviluppo delle falde al raggiungimento di una precisa quota nel progetto (Figura 2). Ecco la soluzione che fa al caso nostro. Ci basta infatti definire un nuovo livello nel progetto che corrisponda alla quota che stiamo ricercando, nel nostro caso +150cm dal piano di pavimento del sottotetto esistente (Figura 3).

Figura 2

Figura 2

Figura 3

Figura 3

Definendo come Livello di taglio per la nostra copertura il livello appena creato, Revit interromperà le falde con un taglio a piombo. Il contorno ottenuto in questo modo è selezionabile attraverso lo strumento Seleziona linee. Possiamo quindi individuarlo graficamente attraverso l’utilizzo ad esempio di piani di riferimento (Figura 4), oppure utilizzarlo per tracciare direttamente quelle che saranno le murature d’ambito che delimiteranno la porzione di sottotetto che andremo a recuperare. In quest’ultima ipotesi, sarà utile tracciare i muri utilizzando per la Linea di ubicazione il riferimento superficie di finitura: interno. Così facendo se nello sviluppo del progetto dovesse cambiare la stratigrafia della muratura, verrà mantenuto come filo fisso quello corrispondente alla nostra altezza minima (Figura 5).

Figura 4

Figura 4

Figura 5

Figura 5

Terminate queste operazioni è possibile selezionare la copertura e ripristinare la continuità delle falde selezionando come Livello di taglio il valore Nessuno. In Figura 6 il risultato finale:

Figura 6

Figura 6

Potrebbe capitare però in questo tipo di progetti di inserire anche degli abbaini. Normalmente queste coperture vengono realizzate tramite lo strumento Tetto da estrusione, in questo caso non è presente tra le proprietà di istanza il Livello di taglio. Vedremo come individuare ugualmente la quota di nostro interesse nel prossimo post.

… continua

 

No Comments

Leave a Comment


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.